24 ore 2004

Classifica 24 ore 2004

MOUNTAIN- BIKE  Vittorie del locarnese e della Porta Verde di Morbio Inferiore

Reto Pezzoli festeggia il bis alla “ 24 Ore” di Mendrisio

di FLAVIO BERETTA

Ha percorso in 24 ore di corsa solitaria 427 km, il medico locarnese Reto Pezzoli, che per la seconda volta consecutiva si è imposto nella gara individuale di una frequentatissima ( ben 830 i partenti!) 24 Ore di mountain- bike organizzata nel fine- settimana dal VC Mendrisio in collaborazione con l’Onmia Sport dell’OSC e la Federale Ginnastica di Mendrisio, e che accanto ad altri eventi ( aerobica, rally delle vetture elettriche, cycling indoor) ha costituito il clou della manifestazione.
Ventuno i coraggiosi che si sono dati battaglia ininterrotta su tutta la durata delle 24 ore. Alla fine di una gara molto bella e combattuta, la forza mentale di Pezzoli è poi risultata appunto vincente. « È stata più dura del previsto – ci dice il medico locarnese – vuoi per gli avversari, ed in particolare Roberto Crivelli e Cristian Paparelli, vuoi per il vento e il brusco cambio di temperatura. Questa potrebbe essere la mia ultima gara del genere: la preparazione a queste maratone è molto impegnativa, tutto deve filar liscio e molto importante è anche il ruolo del team, che deve organizzare la logistica e che rimane il tuo unico punto di riferito durante tutta a gara » .
Pezzoli si è dunque imposto, precedendo la sorpresa della giornata, ovvero quel Roberto Crivelli che
molti appassionati di ciclismo ricorderanno come uno dei migliori talenti del VC Arbedo- Castione anni Settanta. Crivelli era alla sua prima esperienza in una gara del genere ed è riuscito a fare molto filo da  torcere ad un atleta navigato come Pezzoli. Al terzo posto si è inserito Cristian Paparelli, rimasto lungamente al comando di una gara che aveva vinto due anni fa. Ma sarebbero tutti da citare per la loro abnegazione, i partecipanti a questa nona 24 Ore: da Mozzone a Studer, da Enzo Ferrari a Delfino, dal forte triatleta Caverzasio a Titi Boffi e Marco Polina. Nella classifica assoluta si è invece imposta ancora una volta la forte formazione della Porta Verde di Morbio Inferiore, che in 24 ore ha percorso 582 km. La Porta Verde è passata al comando già nel primo giro di un percorso che Andrea Bellati, il patron della gara, quest’anno ha portato a più di 6 km. Secondo ad oltre 9 minuti ha concluso il Bici Bike 93, seguito dal Sorlenghia Team, Momo Bike e Unione Ciclistica Ternatese. Nella frequentatissima categoria popolare la vittoria è andata invece alla squadra della Montags Biker davanti ai Fuorisella e ai Velenos. Infine, nella gara riservata alle società si è imposta la formazione dei Beep- Beep Donada davanti al Team Ciprian di Verbania ed al Southpark.Dal GdP del 14.6.2004
Torna all'inizio