MTB/Sabato è in programma la ‘12 ore’, una giornata di sport e divertimento

A Mendrisio si pedala…

Percorsi panoramici a scelta e alla sera la ‘4 ore’ agonistica nelle vie del Borgo

M.B.

Andrea Bellati venti anni fa, era il 23 agosto del 1990, si metteva al collo il bronzo ai Mondiali dietro motori. Un podio conquistato lontano da casa, in Giappone ad Maebashi. È rimasto uno dei momenti forti del ciclismo ticinese. Per Andrea l’occasione di un tuffo nei ricordi, poi via di nuovo al lavoro per quello che è il presente, cioè l’imminente “12 ore di Mendrisio”. Tutto ormai è pronto e si attende solo il momento del via. Quella di sabato sarà una giornata speciale, adatta a tutti, per chi ama la competizione e per chi invece vuole pedalare per divertirsi e per scoprire luoghi incantevoli nella città che un anno fa aveva ospitato i campionati del mondo su strada.

Tutte possibilità che vengono offerte dalla “12 ore” e ognuno dei concorrenti potrà decidere cosa fare in assoluta libertà a seconda dei propri gusti (pensando anche alle gambe…). Si potranno scegliere i percorsi (panoramici e interessanti) del mattino e del pomeriggio che hanno un tempo di percorrenza prestabilito (quindi è inutile “tirare” tanto il punteggio non cambia) senza l’obbligo di affrontarli tutti. La pedalata “slow” può essere svolta individualmente oppure a gruppi. La parte prettamente sportiva è rappresentata dalla 4 ore agonistica dalle 19.00 alle 23.00 su un tracciato disegnato nel Borgo, ogni giro misurerà 2400 metri. Percorso da affrontare con perizia e attenzione anche per il fatto di correre in notturna. Una scelta che si annuncia spettacolare a conclusione di una giornata dove competizione, buon vivere ed… economia della lentezza andranno a braccetto. Per affrontare i singoli “circuiti” ci sarà pure l’opportunità di noleggiare delle biciclette elettriche messe a disposizione da Road to Wellness.

Per quanto concerne la 4 ore finale (chi vorrà potrà essere al via solo della corsa) al momento sono 31 le squadre iscritte (molti i protagonisti della MTB ticinese che assicurano qualità alla sfida). Per i ritardatari c’è ancora qualche posto a disposizione. L’evento avrà nel Piazzale alla Valle il punto di riferimento e il fulcro della festa. Fra l’altro alla sera ci sarà la maccheronata per tutti da gustare seguendo la gara e attendendo la proclamazione dei risultati (vince chi accumulerà più punti fra le varie “tappe” previste). Insomma, tutti in sella e sui pedali.